C

Category Management

Il Category Management è un processo comune tra Produttore e Distributore in cui le categorie sono gestite come Unità Strategiche di Business, con l'obiettivo di aumentare il fatturato e l'utile attraverso una maggiore soddisfazione dei consumatori.

CEDI

Impianto centrale (Centro di Distribuzione) di una catena di supermercati o ipermercati che riceve la merce e la stocca, alimentando poi giornalmente i punti di vendita col corretto mix di prodotti (di solito a carico completo). Può essere specializzato per tipologia di prodotti (ad es. alimentare, non alimentare, freschi).

Cifra di controllo

Cifra calcolata in base alle altre cifre presenti nel Codice GS1, che ha la funzione di verificare che il codice stesso sia composto correttamente. Viene altresì indicata con l'equivalente inglese "check digit".

Codice Composite

Un codice a barre Composite è costituito da una componente lineare (simbolo EAN/UPC, GS1 DataBar o GS1-128) e una componente bidimensionale (un simbolo MicroPDF o una sua variante).

Codice Interno

Per la codifica di prodotti non marcati all'origine, le organizzazioni che gestiscono i punti di vendita utilizzano codici interni secondo la struttura definita.

Codice lotto (Batch number/Lot number)

Il codice lotto è il numero assegnato a un preciso lotto di produzione. Esso collega il prodotto a tutte le informazioni rilevanti relative alla produzione. Vedi anche Lotto.

Codice proprietario del marchio

Viene assegnato da GS1 Italy | Indicod-Ecr ai suoi associati. Identifica il proprietario del marchio (indipendentemente dal Paese in cui è localizzato o dallo stabilimento di produzione) senza possibilità di equivoci nel contesto internazionale.

Codici GS1

codici a barre sono un insieme di elementi grafici letti da un sensore a scansione e decodificati per restituire l'informazione che si trova in un database. I codici a barre GS1 utilizzano la simbologia GS1: EAN/UPC, ITF-14, GS1-128, GS1 DataBar, Data Matrix.

Vedi anche Numero di identificazione GS1.

Collaborative Planning Forecasting & Replenishment

Approccio in base al quale il produttore ha visibilità dello stato delle scorte del distributore fino allo scaffale e, in base ai livelli ottimali di scorte e tempi di consegna concordati, rifornisce il punto di vendita senza necessità di ordini di consegna da parte del distributore.

Commercio elettronico

Gli scambi commerciali e la loro gestione attraverso metodi elettronici e telematici, come l'EDI e i sistemi automatizzati di raccolta dati.

Concatenazione

La rappresentazione di diverse serie di elementi in un unico codice a barre.

Crittografia

Attività di codifica di dati secondo codici segreti e loro decifrazione. Utilizzata fin dall'antichità e sfruttata anche nell'era informatica per proteggere dati personali e messaggi. Le tecniche crittografiche sono basate su complessi algoritmi matematici: la crittografia a chiave pubblica, per esempio, utilizza un apposito software che genera due chiavi (sequenze alfanumeriche), una pubblica, consultabile da chiunque ed una privata, conosciuta unicamente dall'interessato. Solo la combinazione delle due chiavi garantisce l'identità di mittente e destinatario. Solo in questo modo un messaggio crittografato attraverso questo sistema può essere decodificato.

CRM collaborativo

Il Customer Relationship Management collaborativo è l'approccio strategico, per individuare e ottimizzare l'offerta ai diversi segmenti di clienti e passare così dal mass marketing al one-to-one marketing attraverso azioni congiunte tra industria e distribuzione sul consumatore target comune.

Cross-docking

Identifica una modalità distributiva che prevede la gestione della merce a flusso, tramite piattaforma Multi-Produttore/Multi-Distributore, verso il punto di consegna finale (tipicamente il Punto Vendita), eliminando fasi intermedie di stoccaggio della merce stessa.