Le simbologie per codici a barre

Il codice a barre GS1 (EAN) è lo strumento per rendere leggibile da uno scanner un’informazione, come il numero che identifica un prodotto o un collo.

Esistono diverse simbologie, ciascuna destinata applicazioni specifiche.

Codici a barre per i prodotti (unità consumatore)

Per i prodotti che vengono letti dagli scanner alle casse dei punti vendita, si usa di solito il codice a barre EAN-13.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 EAN-13

Per i prodotti di piccole dimensioni, può essere utilizzato anche il formato ridotto EAN-8.

L’EAN-8 può essere scelto quando in etichetta non c’è abbastanza spazio per ospitare un EAN-13 e dopo aver scartato tutti gli accorgimenti possibili (stampa di un EAN-13 ridotto, uso di un’etichetta aggiuntiva, riprogettazione della confezione, ecc.).

ean-8.jpeg

Negli ultimi tempi si sta diffondendo anche l’uso della simbologia GS1 DataBar, più piccola ma capace di contenere molte più informazioni.

Scopri i vantaggi di usare il GS1 DataBar.

Codici a barre per i colli (unità imballo)

Per la codifica dei colli, è possibile scegliere tra più tipologie di codice a barre.

Se la lunghezza del codice identificativo del collo lo consente, è possibile utilizzare la simbologia EAN-13.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 EAN-13 per imballi

Altrimenti si può scegliere una delle simbologie seguenti

ITF-14

È utilizzato per la codifica dei colli, nella gestione del magazzino. Può essere stampato direttamente sul cartone. Non viene letto dagli scanner dei punti vendita.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 ITF-14

GS1-128

Conosciuto anche come EAN-128, è usato per la codifica dei colli, quando è necessario trasmettere nel codice a barre anche informazioni aggiuntive, per esempio per applicazioni di tracciabilità. Non viene letto dagli scanner dei punti vendita.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 EAN-128

Codici a barre per l’unità logistica

Il codice SSCC per l’identificazione dell’unità logistica e tutte le altre informazioni contenute nell’etichetta logistica sono rappresentate con la simbologia GS1-128, detta anche EAN-128.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 SSCC EAN-128

Codici a barre per il circuito di pagamento dei bollettini

Per questa applicazione si usa la simbologia GS1-128, conosciuta anche come EAN-128. In questo caso il codice permette di identificare la bolletta, il soggetto che l’ha emessa e riconoscere il suo importo.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 EAN-128 per bollettini di pagamento

Codici a barre bidimensionali

Nei casi in cui sia necessario trasferire numerose informazioni utilizzando uno spazio ridotto, oppure se è richiesta l’identificazione di un oggetto con marcatura diretta su di esso (senza l’utilizzo di un’etichetta), è possibile usare la simbologia GS1 DataMatrix.

Il simbolo del Codice a Barre GS1 DataMatrix

Il GS1 DataMatrix, particolarmente diffuso nel settore sanitario e healthcare, può essere utilizzato anche per la codifica del GRAI, ma non viene letto dalle casse dei punti vendita.

Documenti utili

  • Specifiche tecniche GS1: sezione 5

    Descrive le diverse simbologie per codici a barre GS1 e fornisce alcune indicazioni relative alla qualità di stampa 

    Scarica

Domanda

Domanda